In Veneto tornano a salire i contagi: 2.298 nuovi casi, 31 morti. Zaia: «Terapie intensive verso la fase acuta»

Il governatore del Veneto ha anticipato che sono già state ricoverate almeno dieci persone oggi in terapia intensiva

Nuova impennata di contagi in Veneto, dove l’ultimo bollettino regionale ha registrato 2.298 nuovi casi, per un totale di 63.095 dall’inizio della pandemia di Coronavirus. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 31, portando il dato complessivo a 2.458. A restare sotto pressione sono ancora le terapie intensive della regione, come ha ammesso lo stesso presidente Luca Zaia: «Ieri abbiamo caricato 12 pazienti in terapia intensiva, oggi a metà giornata ce ne sono già una decina, ci stiamo avvicinando alla fase più acuta». Il timore secondo il governatore che il giro di boa arrivi a novembre, come suggerirebbero le proiezioni che i tecnici regionali hanno fatto sulle curve epidemiologiche di Francia, Germania e Spagna: «Però queste sono due giornate molto impegnative».


Leggi anche: