Vienna, Kurz: «Non ci faremo spaventare: i nostri nemici sono i terroristi, non i musulmani» – Il video

«Il nemico, il terrore islamista, vuole dividere la nostra società», ha detto il leader austriaco

A poche ore dall’attentato della scorsa notte a Vienna, dove cinque persone sono rimaste uccise e altre 17 sono invece state ferite, per mano di assalitori – secondo quanto riportato dalle autorità – vicini all’Isis, il cancelliere tedesco Sebastian Kurz è intervenuto stamattina, 3 novembre, in conferenza stampa per commentare la vicenda. Il leader del Partito Popolare Austriaco ha parlato di un attacco «rivolto a tutti noi». Quanto accaduto, ha detto, «è andato contro la nostra società libera. Ma difenderemo i nostri valori. Chiunque avesse qualcosa a che fare con queste atrocità sarebbe perseguitato. Questa è una lotta tra la civiltà e la barbarie».


Kurz ha poi parlato di «passanti innocenti» che hanno perso la vita ieri. Si tratta di un «signore anziano, una signora anziana, un giovane passante e una cameriera». Tra le vittime, un agente di polizia che è stato colpito e ferito mentre era in servizio. Ma non bisogna cadere nella trappola dei terroristi: «Il nemico, il terrore islamista, vuole dividere la nostra società. Non daremo spazio a questo odio. I nostri nemici non sono mai membri di una comunità religiosa, ma terroristi. Non è una lotta tra cristiani e musulmani o austriaci e migranti».

Leggi anche: