Elezioni Usa, Biden vince lungo la Rust Belt: così i democratici hanno ritrovato il sostegno della classe operaia

Nel 2016 Clinton aveva perso, dopo più di 30 anni, gli Stati Industriali del Midwest e della cosiddetta “cintura arrugginita”

«Quello che vedo sono arroganti, liberali, elitari urbani che pensano di essere più intelligenti, più sofisticati e migliori di quelli di noi che vivono nell’America rurale». Nel suo libro, Caught in the middle, Richard C. Longworth, il reporter di ChicagoTribunecitando il blogger agricolo dell’Iowa David Kruse – scava dentro ai sentimenti, la storia, e la nuova realtà del cuore dell’America, quella del Midwest e degli Stati che «definiscono la stessa storia americana».


Passato e presente di un Midwest che anche in questa elezione è tornato a essere ancora decisivo. Lo sono in particolare i Rust Belt, la cintura arrugginita degli Stati che si estendono dalla costa est fino alla regione dei grandi laghi, ovvero Ohio, Pennsylvania, Winsconsin, Michigan, il nord dell’Illinois, l’Indiana. Stati che – secondo i primi risultati – sarebbero tornati in parte ai democratici.

Nel 2016 Hillary Clinton perse il voto operaio, in un ribaltamento storico che non vedeva gli Stati colorarsi di rosso dal 1984, quando alla presidenza c’era Ronald Reagan. Furono tra le altre anche Detroit e la sua industria dell’auto a voltare le spalle ai democratici e al partito che con alla guida Barack Obama avevano votato sia nel 2008 che nel 2012. Delusi, abbandonati e accantonati dalla globalizzazione, la classe operaia ha perso posti di lavoro. Industrie spostate in Cina e in Messico, e le mansioni lasciate a un’industria più automatizzata.

Come spiega Longworth, a «nessuno sembrava importare, tranne che a Donald Trump». La retorica contro l’Obamacare, l’immigrazione e l’elite dei democratici di Washington, aveva fatto «eco ai loro stessi sentimenti». Dopo che Wisconsin e Michigan sono tornati in mano ai democratici, è sempre più evidente come questa regione d’America sia l’ago della bilancia di un’elezione che sta – forse – per giungere al termine.

Quattro anni fa Biden sembrava troppo lontano da questa base elettorale dopo gli 8 anni passati tra le stanze e i corridoi della Casa Bianca, mentre Trump si faceva portavoce dell‘America first e della sua industria persa alle logiche del libero mercato. Ma, durante la campagna elettorale, Biden ha ricostruito quello che i democratici avevano ignorato nel 2016 anche grazie al mito dell’uomo rurale, fattosi a Washington ma arrivato dalla Pennsylvania.

Leggi anche: