Coronavirus, AstraZeneca avvierà un ulteriore studio sul vaccino di Oxford

di David Puente

L’errore annunciato in questi giorni aveva sollevato dubbi sulla sperimentazione, rendendo necessari ulteriori studi

Il leader di Astrazeneca, Pascal Soriot, ha dichiarato in un’intervista a Bloomberg che verrà effettuato un ulteriore studio a livello globale sul vaccino anti Covid19 elaborato dall’Università di Oxford. Decisione presa a seguito dell’errore di calcolo, positivo da una parte e negativo dall’altra, che aveva fatto sorgere qualche dubbio alla comunità scientifica e non solo. Non poteva andare altrimenti. Si sta parlando infatti di un ulteriore studio a livello globale per valutarne la reale e incontestabile efficacia, che non dovrebbe essere sbandierata in pompa magna ben sapendo che il giudizio finale verrà dato dall’approvazione dell’FDA e dell’EMA: ed è plausibile che questi due enti di garanzia potessero non essere soddisfatti della spiegazione fornita riguardo all’errore.


Un errore che aveva generato alcuni dubbi per il futuro piano vaccinale con il vaccino Oxford/Astrazeneca, e che potrebbero essere spazzati via da questo tentativo di chiarimento presentando uno studio finale più solido. «Lo chiamate errore, ma non è un errore», afferma Soriot a Bloomberg. Secondo il numero uno di Astrazeneca, i ricercatori si erano resi subito conto della scoperta del dosaggio inatteso e avevano cambiato il protocollo per proseguire regolarmente la sperimentazione. Al momento non forniranno ulteriori dati in vista della peer review degli studi che potrebbe essere pubblicata nelle prossime settimane in una rivista scientifica di cui non si conosce ancora il nome. Non ci resta che attendere.

Leggi anche:

David Puente