Volete fare un regalo che serva davvero a qualcosa? Ecco 5 iniziative da sostenere per questo Natale

di Giada Giorgi

Dalla visita medica sospesa per le famiglie in difficoltà all’adozione a distanza per chi non può prendere un animale in casa. Come rendere questo Natale migliore, non solo per noi

Forse non è sempre vero che a Natale siamo tutti più buoni, ma quello che è certo è che nei momenti di più grande difficoltà, come quelli degli ultimi mesi, la sfida spesso più ardua è di riuscire a tirare fuori il meglio di sé. E forse in questi giorni che precedono un assurdo Natale in pandemia da Covid-19, l’idea di poter tendere e tendersi una mano potrebbe essere il regalo giusto da fare e da farsi. Un segnale concreto, insomma, che dimostri quanto, nonostante tutto, si possa comunque riuscire a sostenersi a vicenda. Per tutte queste ragioni ecco le 5 iniziative benefiche a cui poter dare il proprio contributo e scegliere per un regalo di Natale solidale.


1. La visita sospesa

Il progetto di Medici in Famiglia prova a rendere più accessibile a tutti il diritto alla salute e alle cure attraverso il metodo della visita sospesa. Dalla tradizione napoletana del caffè pagato, lasciato allo sconosciuto meno fortunato che entrerà nel bar subito dopo, anche la visita sospesa si pone come obiettivo quello di facilitare l’accesso alle cure a tutte quelle famiglie per cui andare da un medico specialista è diventato, anche e soprattutto, un problema economico. Dalle visite pediatriche per i più piccoli, alle sedute di psicologia e psicoterapia. Dal controllo ginecologico alla fisioterapia. Tra i regali da scegliere non può mancare anche il tampone molecolare sospeso o l’intervento psico- educativo per il periodo post Covid.


Un gesto concreto e più che mai importante in questi giorni in cui tutelare la propria salute rientra in maniera ancora più forte nelle priorità di ognuno. La donazione risponde alle possibilità di tutte le tasche, dai 10 euro della medicazione infermieristica agli 80 euro per la visita di neuropsichiatria infantile.

2. Boîtes de Noël, scatole di Natale che scaldano mani e cuore

È cominciato a Milano e ora sta facendo il giro del Paese. Le scatole di Natale sono un modo semplice ma capillare per riuscire a fare del bene fino agli angoli più nascosti delle nostre città. Dopo aver scelto se destinare la scatola ad un uomo, una donna o a un bambino, si comincia a riempire la propria scatola con quello che più si preferisce donare, seguendo delle essenziali linee guida.

  • Una cosa per scaldare, che sia una sciarpa, un paio di guanti o una coperta 
  • Un prodotto di bellezza, che sia un profumo, uno shampoo, una crema 
  • Un cibo
  • Un passatempo, dai giochi da tavolo, a un libro, a un giocattolo per i più piccoli

I punti di raccolta nelle città che hanno aderito all’iniziativa stanno crescendo sempre di più. L’associazione UP – i sogni fuori dal cassetto per esempio, con l’aiuto di altre realtà benefiche diffuse su tutto il territorio veneto, sta allargando l’onda benefica in tutta la Regione. Ma non è certo l’unica. Per scoprire i punti di raccolta più vicini, basta digitare su Facebook Scatole di Natale + Nome della propria città.

3. Se non puoi accoglierlo, adottalo a distanza

«Il peggior virus per un animale è l’indifferenza». Per questo Natale la Lega del Cane non ha dubbi su quanto gli animali abbiano sempre più bisogno di cure, ancora troppo spesso negate. Tra le tante iniziative solidali che li riguardano, anche quella dell’adozione a distanza, per ovviare alle difficoltà di chi per motivi di spazio o anche economici non può permettersi di accogliere in casa un animale in modo permanente. Dai 20 ai 180 euro, la cifra è libera, così come anche la durata dell’adozione. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane rende noto che i fondi raccolti grazie alle donazioni fatte per le adozioni a distanza andranno a sostegno di tutti gli animali che verranno salvati dalle strade o da situazioni di pericolo, per essere curati e assistiti tutti i giorni.

4. La cura dell’ambiente è solidale

Save The Children ha tante idee regalo per provare a vivere un Natale con lo sguardo oltre l’uscio di casa propria. Per i più legati alla tutela dell’ambiente, c’è una soluzione regalo che riesce ad unire l’impegno ecologico con il grande tema della poca scolarizzazione, una piaga ancora troppo presente in tanti Paesi del mondo. Donare un albero da frutta, per Save The Children, significa sostenere anche scuole e famiglie. Con il ricavato della vendita della frutta infatti le scuole possono acquistare materiale didattico e incrementare le proprie risorse per garantire nuove opportunità di crescita e istruzione ai piccoli delle famiglie in difficoltà. Un regalo solidale molto semplice composto da 6 kit contenenti semi, fertilizzanti, attrezzi e 6 piccoli alberi da frutto. Il prezzo di partenza è di 36 euro. Qui per saperne ancora di più.

5. La ricerca scientifica che ha bisogno d’aiuto

Da anni il duro lavoro degli scienziati nei laboratori ha bisogno di maggiori attenzioni e aiuti concreti da parte di governi e cittadini, al fine di riuscire a portare avanti una delle risorse sociali più importanti per una nazione: la ricerca scientifica. Nei giorni complessi di un Natale in piena pandemia, l’iniziativa di AIL (Associazione Italiana Contro le Leucemie-Linfomi E Mieloma) può essere un modo consapevole per aiutare la scienza a fare passi avanti. In maniera particolare, in questo caso, sul rapporto tra Covid-19 e alcune delle malattie tumorali attualmente più diffuse.

«Siamo tutti a rischio ma chi lotta contro un tumore del sangue lo è di più», il regalo solidale del progetto Iosonoarischio è la donazione che aiuterà i ricercatori a capire meglio i meccanismi immunitari alla base dell’infezione da SARS-Cov-2, al fine di poter sviluppare una terapia efficace per difendere dal virus i pazienti affetti da tumori del sangue. I pazienti ematologici, e fra questi in particolare quelli con mieloma multiplo (MM), presentano una ridotta capacità di risposta immunitaria e produzione di anticorpi. Per queste ragioni il rischio infettivo per loro è di gran lunga maggiore, così come di elevato rischio sono i danni sull’organismo. Qui per saperne ancora di più.

Leggi anche: