«Oggi dovevamo essere a scuola»: da Nord a Sud studenti in sciopero contro la Dad – Video e Foto

di Redazione

I ragazzi delle superiori chiedono che la riapertura degli istituti sia davvero una priorità per il Paese. E protestano per dire basta alla Didattica a distanza

Nel giorno in cui la scuola superiore doveva ripartire in tutta Italia dopo lo stop causato dall’epidemia di Coronavirus, con lezioni in presenza almeno al 50% – appuntamento ancora una volta rinviato in ordine sparso dalle regioni – gli studenti hanno scioperato da Nord a Sud contro la Didattica a distanza (Dad), con iniziative promosse dal comitato Priorità alla scuola, dalla Rete degli studenti e dai singoli istituti. I ragazzi vogliono che il ritorno sui banchi sia davvero una priorità per il Paese, mentre oggi soltanto Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta, Toscana e Abruzzo sono state in grado di riaprire parzialmente le scuole secondarie di secondo grado.


Gli studenti chiedono quindi più attenzione e più finanziamenti da parte del governo e delle Regioni, per avere a disposizione spazi più grandi e più sicuri, ripristinare le infermerie e attivare uno screening sanitario sistematico di tutta la comunità scolastica (studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo). Chiedono inoltre di inserire come categoria prioritaria il personale scolastico ad alto rischio nella fase 1 dell’agenda sui vaccini e nei prossimi giorni si prevedono ulteriori iniziative di protesta.

Foto nella gallery: Ansa Foto

Video:
Facebook / Potere al Popolo – Roma
Facebook / Cool in Milan

Leggi anche:

Redazione