In Alto Adige troppi No Vax tra il personale sanitario. Anticipate le vaccinazioni per gli over 80

Nella provincia autonoma, intanto, è stata superata la soglia di 10 mila persone in isolamento domiciliare. In quarantena ci sono 10.204 cittadini

L’Alto Adige dà il via libera alla vaccinazione anti-Covid degli over 80 e di altre categorie a rischio. Non è merito della velocità nella somministrazione delle dosi (anche perché la provincia di Bolzano è ancora fanalino di coda). La verità è che c’è un alto numero di “obiettori” tra il personale sanitario e quello nelle Rsa, come annunciato dall’assessore alla Sanità Thomas Widmann. Per questo motivo, d’accordo con Roma, la Regione ha deciso di anticipare con gli over 80. In Alto Adige, intanto, è stata superata la soglia di 10 mila persone in isolamento domiciliare. In quarantena ci sono 10.204 altoatesini, cioè il 2% della popolazione. Nelle ultime 24 ore sono morti 4 pazienti. Nell’ultima giornata sono stati effettuati 1.523 tamponi, registrando 99 nuovi casi.


Foto in copertina di repertorio: EPA/BIONTECH

Leggi anche: