Governo, il consigliere del premier Pietro Benassi nominato sottosegretario con delega ai servizi segreti

Prima di questo ruolo politico, Benassi è stato ambasciatore d’Italia in Germania e in Tunisia, capo di gabinetto delle ministre degli Esteri Bonino e Mogherini, ha servito la diplomazia italiana a Cuba, Varsavia, Bruxelles e Washington

L’ambasciatore Pietro Benassi, attuale consigliere diplomatico del premier Giuseppe Conte, è stato nominato sottosegretario con la delega ai servizi segreti. Il nome di Benassi circolava già nelle ultime ore, prima che cominciasse il Consiglio dei ministri convocato per le 22. In pole insieme a lui c’era il nome di un altro diplomatico: Gianpiero Massolo. Benassi è uomo di fiducia di Conte. Dal 2018 è suo consigliere diplomatico a Palazzo Chigi (già dal Conte I). È ambasciatore di grado, ossia il livello massimo fra i diplomatici della Farnesina.


Prima di questo ruolo politico, Benassi ha avuto una lunga carriera che gli ha consentito di guadagnarsi grande esperienza. È stato ambasciatore d’Italia in Germania e in Tunisia, capo di gabinetto delle ministre degli Esteri Bonino e Mogherini, ha servito la diplomazia italiana a Cuba, Varsavia, Bruxelles e Washington. All’inizio del Conte II, Benassi è stato utile al premier per consolidare il dialogo con la Germania e con la cancelliera Merkel e preparare il terreno per una svolta europeista che non era nelle corde del Conte I, visti gli allora alleati di governo, ma che invece era necessaria nel nuovo patto di legislatura con il Pd.

Leggi anche: