La campagna vaccinale? «Come Auschwitz»: il fratello no vax di Jeremy Corbyn arrestato per i volantini choc

Non è la prima volta che Piers Corbyn, 73 anni, finisce nei guai per le sue posizioni negazioniste

Tra le file dei No Vax c’è anche Piers Corbyn, fratello dell’ex leader laburista Jeremy Corbyn: è stato arrestato a Londra mentre diffondeva volantini che paragonavano la campagna vaccinale anti-Coronavirus al campo di sterminio di Auschwitz. L’arresto è avvenuto mercoledì 3 febbraio nel quartiere di Southwark per «comunicazioni dannose e disturbo della quiete pubblica». Mentre nel Regno Unito si registrano circa 20 mila nuovi casi di Coronavirus al giorno – e oggi i decessi per Covid sono stati 915 – Piers, 73 anni, in compagnia di altri No-vax invitava i residente a non partecipare alla campagna vaccinale.


Il fumetto di Auschwitz nel volantino

Come ha rivelato la polizia di Londra, nei volantini si vede un’immagine dell’ingresso al campo di concentramento, ma con una modifica. Al posto della nota scritta sui cancelli «Arbeit macht frei» (Il lavoro rende liberi) si legge invece «I vaccini sono un percorso sicuro verso la libertà». Non mancano i riferimenti a diverse teorie del complotto tra cui quella secondo cui i vaccini contengono dei microchip sottocutanei che permettono a chi li somministra di controllare le persone. Temi che ricorrono spesso anche sul suo account Twitter dove sono diversi gli inviti a non fidarsi dei vaccini.

Non è la prima volta che Piers, noto negazionista del cambiamento climatico, entra in conflitto con le forze dell’ordine violando le norme anti-Covid. Già a dicembre era stato dichiarato colpevole di aver violato le restrizioni durante una protesta a Hyde Park, ricevendo una multa da 10 mila sterline. Come scrive il quotidiano inglese Evening Standard Piers Corbyn, che sostiene di non aver fatto nulla di male, aveva confermato di aver contribuito all’ideazione dei volantini. Anche un altro uomo di 37 anni è stato arrestato a Bow, est di Londra, per motivi analoghi.

In copertina EPA/NEIL HALL | Piers Corbyn parla con la polizia nel corso di una manifestazione contro la vaccinazione anti-Covid fuori dagli uffici della Bill and Melinda Gates Foundation a Londra, 24 november 2020.

Leggi anche: