In Iran spunta l’ayatollah no-vax: «Con il vaccino anti Covid diventerete gay» – Il video

Bannato da Twitter, seguito da oltre 200mila persone su Telegram, l’esponente sciita sfrutta la medicina tradizionale e l’omofobia per divulgare messaggi anti-scientifici. Mentre i funzionari di Stato ricevono le dosi

Chi si sottoporrà al vaccino contro il Coronavirus «diventerà omosessuale». È l’ultimo appello dalla città santa di Qom di Abbas Tabrizian, ayatollah iraniano, considerato dai suoi seguaci: «Il padre della medicina islamica tradizionale». Il messaggio omofobo è stato pubblicato sul suo gruppo Telegram, dove conta quasi 210 mila iscritti raggiunti da dettami antiscientifici e dal rigetto della medicina contemporanea. Tabrizian era già stato bannato su Twitter, dove era stato sospeso il suo account. Le dimostrazioni dell’esponente del clero sciita erano già state criticate dalle stesse autorità del Paese. Secondo l’emittente filo-governativa Radio Farda, il ministero della Salute iraniano aveva condannato nel gennaio scorso la pubblicazione di un video dove Tabrizian dava alle fiamme il libro Harrison – Principi di medicina interna, pubblicazione scientifica del 1950 diffusa ancora oggi in tutto l’Occidente con oltre 20 riedizioni, perché contenente informazioni «oscene».


Il messaggio di Tabrizian, tuttavia, preoccupa non solo per le posizioni no-vax, in un Paese dove il virus ha contagiato oltre 1,4 milioni di persone, ma anche per l’impulso alla già importante repressione contro la comunità Lgbt+. Stando ai documenti di WikiLeaks, dall’anno rivoluzione del 1979, in Iran sono stati condannati a morte tra i 4mila e 6mila omosessuali. «Come altri chierici del regime, anche Tabrizian usa tutte le carene legate alla sfera sessuale», ha detto al Jerusalem Post Sheina Vojoudi, dissidente iraniana che ha dovuto abbandonare il Paese in seguito alla repressioni. «Questi religiosi soffrono di mancanza di conoscenza e umanità. Il suo obiettivo è diffondere sciocchezze e cercare di spaventare le persone affinché non vengano vaccinate. Tutto ciò», conclude Vajoudi, «mentre i leader del regime e altri funzionari hanno ottenuto il siero Pfizer».

Video: Arabnews

Leggi anche: