In Veneto 65 decessi da ieri. Nuova ordinanza in arrivo: al bar solo da seduti

Da oggi e fino al 5 marzo sarà consentito consumare al bar soltanto da seduti, anche all’esterno dei locali. Vietato abbassare la mascherina se non per bere o mangiare

Sono 65 i decessi di Coronavirus registrati in Veneto da ieri. Il totale sale così a 9.364. I nuovi contagi da ieri sono invece 701, per un totale di 317.979. Calano i ricoveri: le persone ricoverate con sintomi sono 1.590 (-46 da ieri) mentre nelle terapie intensive i malati sono 181 (-7). Scende anche il totale di persone attualmente positive, -600 a 26.330. Nel frattempo, come ha annunciato Luca Zaia in conferenza stampa, è in arrivo un’ordinanza con nuove regole per la consumazione nei bar.


Nuova ordinanza sui consumi nei bar

Stando a una nuova ordinanza a partire da oggi e fino al 5 marzo in Veneto si potrà consumare al bar solo da seduti, tra le ore 15.00 alle 18.00, sia all’esterno che all’interno dei locali. Vietata la consumazione per asporto nelle vicinanze dell’esercizio e sempre «consentita e consigliata» la consegna a domicilio. Sarà consentito abbassare la mascherina soltanto per bere o per mangiare.Con la nuova ordinanza inoltre i sindaci del Veneto potranno disporre la chiusura di strade e piazze nei contri urbani, per fasce orarie o per l’intera giornata, che presentano situazioni di rischio per quanto riguarda gli assembramenti. «Non è una disposizione nostra – commenta Zaia – ma semplicemente ricordiamo e diamo l’estremo di legge per le amministrazioni».

Monoclonali: saranno i clinici a decidere

Per quanto riguarda la distribuzione degli anticorpi monoclonali, la distribuzione avverrà su richiesta delle Regioni. «C’è una regia nazionale – ha dichiarato Zaia – e a seconda delle richieste ci sono plafond regionali per i candidati a quel tipo di terapia. Sono i clinici che in base alle linee guida decideranno e chiederanno in base al paziente che hanno» visto che i monoclonali «sono strategici nelle prime 72 ore della comparsa dei sintomi».

Leggi anche: