«Abbattiamo i cliché sull’autismo»: il progetto di iFun per l’integrazione ai tempi del Covid – Il video

Nel foggiano i ragazzi con disturbi dello spettro autistico e con problematiche psicologiche aiutano i cittadini a fare la spesa e consegnano libri a domicilio

Far vivere la società ai ragazzi con problematiche psicologiche e autismo. Questo l’obiettivo dietro al progetto di integrazione sociale iWork dell’Associazione iFun, che dall’inizio della pandemia di Coronavirus ha portato avanti diverse iniziative nel territorio foggiano. Alle casse di un supermercato locale, infatti, ragazzi con disturbi dello spettro autistico aiutano le persone a fare la spesa. «Non rappresentano soltanto un problema, ma un’opportunità», afferma il presidente dell’organizzazione, Giovanni Matera. «Per farlo abbiamo pensato che potevamo dare una mano alla collettività facendo la spesa e consegnandola anche a domicilio».


Il progetto dell’associazione include anche la consegna, per tutti coloro che sono impossibilitati a farlo, dei libri presi a domicilio nelle biblioteche locali. «Collaborare e partecipare a questo progetto è un regalo», racconta uno dei ragazzi. Il progetto è reso possibile grazie alla coordinazione tra la onlus e le istituzioni locali, dalla biblioteca passando per alcuni mercati del territorio. «Bisogna abbattere dei cliché sull’autismo, perché i nostri ragazzi possono vivere integrati nella nostra società», dice in un’intervista alla Rai l’educatrice dell’associazione Filomena Agresti.

Video: Ansa

Leggi anche: