Scontri dopo il golpe in Myanmar, la prima vittima è una manifestante di 20 anni – Il video

La giovane è stata colpita alla testa da un colpo d’arma da fuoco proveniente dai militari, durante le manifestazioni contro il golpe nella capitale del Paese

Mya Thwe Thwe Khaing aveva da poco compiuto 20 anni: il 9 febbraio scorso è stata colpita alla testa da un colpo d’arma da fuoco. Lo sparo è partito da un gruppo di militari durante le manifestazioni nella capitale Naypyitaw contro il golpe operato dai generali. Oggi, la notizia che la giovane non è sopravvissuta alle ferite. In un video pubblicato sui principali social network e ripreso anche da Sky News, si vede un gruppo di militari iniziare a sparare: sarebbero quelli i momenti in cui la giovane è stata colpita fatalmente al cranio.


Nel corso delle ultime settimane, gli scontri tra manifestanti e militari si sono inaspriti a tal punto da far richiedere a diversi paesi una tregua. Le tensioni si susseguono in tutta l’ex-Birmania, ma è nelle aree del Kachin e quelle della capitale che si registrano gli episodi più gravi e gli arresti, con pattugliamenti e circolazione di mezzi militari nelle strade.

Video: SkyNews/Afp

Leggi anche: