Coronavirus, altri 380 morti in 24 ore (ieri: 373). Il tasso di positività è al 7,25%. Aumentano le terapie intensive (2.914)

Gli attualmente positivi tornano a superare il mezzo milione. Le regioni con il maggior incremento di casi giornalieri, invece, sono Lombardia (+6.262), Emilia-Romagna (+3.477) e Piemonte (+2.929)

Il bollettino del 12 marzo

Oggi 12 marzo sono +26.824 i casi di Coronavirus registrati in tutta Italia contro i +25.673 di ieri (il giorno prima +22.409). Il totale delle persone che hanno contratto il virus in Italia sale a 3.175.807. I morti sono 380 contro i 373 di ieri e i 332 del giorno prima, secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Le vittime, dall’inizio della pandemia, salgono a quota 101.564. Gli attualmente positivi, invece, oggi sono 509.317 (ieri 497.350, +11.967). Le regioni con il maggior incremento di casi giornalieri sono Lombardia (+6.262), Emilia-Romagna (+3.477) e Piemonte (+2.929).


La situazione negli ospedali italiani

I ricoverati negli ospedali italiani per Covid sono 23.656 (ieri 23.247, +409) mentre in terapia si trovano ancora 2.914 pazienti (ieri 2.859, +55). Oggi sono 226 gli ingressi in rianimazione contro i 266 di ieri e i 253 del giorno prima. In isolamento domiciliare si segnalano 482.747 persone (ieri 471.244, +11.503) mentre i dimessi e i guariti sono 2.564.926 (ieri 2.550.483, +14.443 in appena 24 ore contro i +15mila dell’11 marzo).

Tamponi e tasso di positività

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 369.636 tamponi contro i 372.217 di ieri e i 361.040 del giorno prima. Le persone testate sono 20.911.246 mentre il totale dei tamponi fino ad ora effettuati è di 43.976.394 di cui 36.904.071 molecolari e 7.072.323 antigenici. Infine, il tasso di positività di oggi 12 marzo è del 7,2 per cento mentre ieri era del 6,9.

I dati di oggi 12 marzo 2021

Ieri e oggi

Indice di gravità

Ultimi 10 giorni

I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione:

Grafiche a cura di Vincenzo Monaco

Leggi anche: