Vaccini in Italia, oltre 7,4 milioni di dosi somministrate. E domani il Commissario Figluolo si vaccina con AstraZeneca

Il Commissario per l’emergenza si vaccinerà al Centro Militare della Cecchignola di Roma insieme al capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio

Nella campagna vaccinale italiana contro il Coronavirus, il numero totale delle somministrazioni è arrivato a 7,48 milioni. Il numero delle persone vaccinate, quindi quelle che hanno ricevuto prima e seconda dose, ha superato invece i 2,36 milioni. Secondo il portale ufficiale del ministero della Salute, la fascia d’età che ha ricevuto più dosi di vaccino è quella tra gli 80 e gli 89 anni, a cui sono andate 1,96 milioni di dosi. Oltre 1,39 milioni di dosi sono andate alla fascia tra i 50 e i 59 anni. Come si può leggere da questi dati il numero over 80 che hanno ricevuto il vaccino sta crescendo sempre più velocemente. Il totale delle dosi di vaccino distribuiti nei centri italiani è arrivato a 9,57 milioni.


Domani il Commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figluolo e il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio si vaccineranno al Centro Militare della Cecchignola a Roma. Entrambi, come scrive una nota ufficiale, «si sottoporranno al vaccino AstraZeneca contro il Covid-19, nell’ambito della regolare programmazione vaccinale». Giusto oggi anche l’Aifa ha confermato la sicurezza di questo vaccino, come ha spiegato il direttore generale Nicola Magrini: «I benefici del vaccino AstraZeneca superano ampiamente i rischi. Pertanto il prodotto è sicuro, senza limiti d’età e senza sostanziali controindicazioni per l’uso».

Leggi anche: