Azzolina contro il collaboratore della Lega al Miur: «Un cyberbullo che mi insulta da due anni e che ho denunciato»

«Mi chiedo se Bianchi sia a conoscenza del fatto che quest’uomo venga assunto nel suo Gabinetto», ha dichiarato l’ex ministra. Ecco la ricostruzione della vicenda

Il nuovo collaboratore del sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso è accusato di «diffamazione reiterata e minacce» nei confronti dell’ex ministra Lucia Azzolina. A darne notizia è lei stessa in un post Facebook: «Pasquale Vespa (questo il nome del collaboratore di Sasso, ndr) ha trascorso gli ultimi due anni della sua vita ad insultarmi pubblicamente, fomentare aggressioni verbali e allusioni sessuali. Minacciarmi di morte», ha scritto Azzolina. «Un cyberbullo, a tutti gli effetti».


Il processo inizierà il 9 aprile a Napoli. Azzolina ha raccolto tutti gli insulti sessisti di Vespa, che di mestiere fa il professore e il portavoce dei docenti precari nell’Associazione nazionale docenti per i diritti del lavoratori. L’ex ministra ha tenuto da parte anche i video di minacce che ha poi allegato alle denunce e al Miur. «Mi chiedo se il Ministro Patrizio Bianchi sia a conoscenza del fatto che Vespa venga assunto nel suo Gabinetto. E cosa ne pensi».

I video e gli insulti

La prima denuncia è stata presentata l’11 dicembre del 2018. Da quel momento in poi si sono registrati tutti gli «epiteti e sottintesi fortemente sessisti e grandemente offensivi», compreso l’hashtag #BoccaRouge (con riferimento al rossetto rosso portato da Azzolina) al quale hanno fatto seguito affermazioni oscene di Vespa e dei suoi seguaci sui social. Come spiegato dalla ex ministra, c’è anche un video “minaccioso” che si conclude con la scritta in rosso sangue: «Da disoccupati saremo il vostro peggiore incubo».

La replica di Sasso

«Se qualcuno pensa di intimidire o rallentare l’azione di Governo, volta alla giusta ripartenza della scuola e all’eliminazione del precariato, si sbaglia di grosso»: così il sottosegretario Sasso ha risposto ad Azzolina con un post su Facebook, affermando che l’ex ministra «non è nuova ad attacchi nei confronti di insegnanti e dirigenti scolastici che hanno manifestato dissenso nei confronti delle sue politiche». «Il professor Pasquale Vespa – ha aggiunto – sindacalista e leader nazionale del movimento dei docenti precari, ha sempre rappresentato una spina nel fianco per l’onorevole Azzolina e per le politiche ostili nei confronti del mondo del precariato».

/

Immagine di copertina: ANSA/ROBERTO MONALDO

Leggi anche: