Arriva il Bonus Tv: ecco come funziona e chi ha diritto all’incentivo (che il governo Draghi vuole potenziare)

Il contributo è disponibile fino al 31 dicembre 2022, o fino all’esaurimento delle risorse stanziate da Conte. Anche se Giorgetti non ha escluso nuovi investimenti

Tra gli incentivi introdotti nella Legge di bilancio 2021 è previsto anche il cosiddetto Bonus Tv. Si tratta di un contributo del valore di 50 euro per l’acquisto di apparecchiature televisive che ricevono i programmi trasmessi nella nuova tecnologia DVB-T2 (digital video broadcasting). Il bonus è disponibile fino al 31 dicembre 2022, o fino all’esaurimento dell’investimento messo a disposizione dal governo Conte II, che corrisponde a circa 150 milioni di euro. Tuttavia, con il nuovo governo Draghi non sono escluse novità. Il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, alcuni giorni fa ha dichiarato: «È necessaria una riflessione su come potenziare il Bonus tv».


A chi spetta e in cosa consiste

Per accedere al bonus bisogna essere cittadini italiani con un Isee fino a 20 mila euro l’anno. Però attenzione, perché il contributo è calcolato sull’intero nucleo familiare: per cui un solo utente per famiglia potrà utilizzare il bonus. Se si è idonei, occorre allora presentare al venditore una richiesta per acquistare una tv o un decoder, specificando che si vuole avere accesso al benefit.

Come ottenere il bonus

I 50 euro saranno erogati sotto forma di sconto sul prezzo di listino dell’apparecchio, quindi non come buono cartaceo o voucher. L’obiettivo è incentivare il rinnovo o la sostituzione, e quindi lo smaltimento, di televisori che non ricevono programmi trasmessi con le nuove tecnologie DVB-T2.

Chi deve cambiare il televisore

Devono provvedere alla sostituzione dell’apparecchio tutti coloro che sul retro del televisore non leggono la dicitura DVB-T2 o H265/HEVC. Nel caso, è possibile fare direttamente un test dell’immagine sintonizzandosi sul canale 100 (canale di test Rai) o sul canale 200 (canale di test Mediaset).

  • Se sullo schermo appare la scritta Test HEVC Main10, il televisore sarà in grado di ricevere il nuovo segnale tv anche dopo che il passaggio alla nuova tecnologia sarà ultimato nel 2022.
  • Se non si visualizza il messaggio il televisore in questione potrebbe non essere abilitato al nuovo standard. Si può allora provare a fare il test e a risintonizzare i canali, prima di smaltirlo.

Leggi anche: