Navalny ricoverato nella sezione medica del carcere: «Ho 38 di febbre e tossisco: qui diversi malati di tubercolosi»

L’avvocato dissidente denuncia da tempo le condizioni durissime nel carcere di Pokrov in cui è rinchiuso. E nonostante la sua salute sia sempre più compromessa, continua lo sciopero della fame perché riceva cure da medici di sua fiducia

Le condizioni di salute di Alexei Navalny sono peggiorate al punto da rendere necessario il ricovero in una struttura medica carceraria per «difficoltà respiratorie», secondo i media russi. Poche ore prima sull’account Instagram del dissidente russo, i suoi collaboratori avevano denunciato la grave situazione sanitaria in cui si trovava il carcere in cui è detenuto.


L’ultimo aggiornamento spiegava che Nalvany aveva 38 di febbre e tossiva di continuo. Tra le persone nella sua sezione in carcere c’erano tre malati su 15 detenuti ammalatisi di tubercolosi. Nonostante tutto, il dissidente aveva deciso di non interrompere la sua protesta: «Continuo lo sciopero della fame,. per veder rispettato il mio diritto di essere visitato da medici di mia fiducia».

Leggi anche: