Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, l’appello dell’Ordine dei medici: «Accettate qualsiasi vaccino vi venga proposto, è la via migliore per tutelarvi»

«Grazie alla vaccinazione dei medici la mortalità nella nostra categoria si è abbattuta del 95%. Ogni mese registravamo tra 40 e 60 decessi. A marzo ce ne sono stati 10, ad aprile soltanto 1», sottolinea il presidente Filippo Anelli

È un appello a tutti i sanitari e alle categorie che hanno diritto a ricevere il vaccino anti-Covid in via prioritaria quello condiviso dal presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, Filippo Anelli. Il professore sollecita tutti «ad avere fiducia nella scienza e ad affidarsi ai medici per la scelta del vaccino». Del resto, la profilassi vaccinale, «funziona ed è l’unica vera via per uscire dall’emergenza». «Grazie alla vaccinazione di tutti i medici – spiega il presidente della Fnomceo – la mortalità nella nostra categoria si è abbattuta del 95%. Ogni mese registravamo tra 40 e 60 decessi. A marzo ce ne sono stati 10, nei 10 giorni di aprile soltanto 1».


E dopo il caos e l’impasse su AstraZeneca, a cui ha fatto un aumento di dubbi e disdette degli appuntamenti in cui era prevista la somministrazione del preparato anglo-svedese, il professor Anelli puntualizza: «nel caso di AstraZeneca la raccomandazione di utilizzo per gli over 60 è legata a un orientamento di grande prudenza». «In un contesto in cui la mortalità per Covid è altissima – prosegue – il primo vaccino che vi propongono, qualsiasi esso sia, è la via migliore per tutelare la vostra salute». E non solo. Malgrado il caos creato dal cambio di rotta sulla destinazione d’età per il preparato di Oxford, il professor Anelli rassicura: «I dati sulla sorveglianza sanitaria hanno dimostrato che il vaccino AstraZeneca ha una funzione protettiva maggiore di altri per gli ultra sessantenni».


Leggi anche: