La falla delle mascherine dalla Cina irregolari: maxi-sequestro di Ffp2 ed Ffp3. I 12 modelli bloccati dalle Asl

I dispositivi di protezione individuale riportano una certificazione contraffatta e sono per lo più stati distribuiti al personale medico sanitario ospedaliero e delle Rsa

Che nei primi mesi della pandemia di Coronavirus in Italia siano arrivati dalla Cina diversi lotti di mascherine Ffp2 e Ffp3 non conformi agli standard di sicurezza europei più che un sospetto è ormai un fatto consolidato. Ma il quadro emerso dalle indagini della Procura di Gorizia restituisce una situazione più allarmante del previsto, tant’è che in tutta Italia si è disposto l’immediato blocco dell’utilizzo e il richiamo di 12 modelli indicati dalla Procura. 65 milioni di pezzi depositati nei centri di stoccaggio sono già stati bloccati alla fine di marzo. Ma la falla è estremamente più vasta. 


Sono infatti 250 milioni le mascherine importate dalla Cina che non rispondono, di fatto, agli standard di sicurezza europei e anzi, risultano avere una capacità filtrante dieci volte inferiore rispetto a quella dichiarata in fase di produzione e consegna. 250 milioni di dispositivi contraffatti e non filtranti che, nei primi sette mesi della pandemia, sono stati distribuite in tutta Italia, specificamente a medici, infermieri, personale socio-sanitario, ospiti delle Rsa e pazienti ospedalieri. 

L’inchiesta per frode

I dispositivi non idonei sono stati acquistati nei primi sette mesi della pandemia dalla struttura commissariale guidata da Domenico Arcuri e hanno ricevuto la validazione da parte del Cts. Dopodiché, da luglio 2020, tutti gli acquisti dall’estero dei Dpi sono stati azzerati. E il pm titolare dell’indagine, Paolo Ancona, se all’inizio delle indagini aveva ipotizzato il reato di frode in commercio, ora sta valutando quello di frode in pubbliche forniture, con la struttura commissariale di Arcuri che si costituirà come parte lesa.

I 12 modelli di mascherine bloccati

Nel frattempo, dalle direzioni generali regionali sono partite le circolari urgenti in cui viene chiesto alle Asl, agli enti pubblici e privati sanitari di verificare se sono ancora presenti negli stock dei dispositivi appartenenti ai 12 lotti specifici, con obbligo di bloccarne immediatamente l’utilizzo. Nessuno di questi dispositivi riporta legalmente la certificazione 2163, né è stato certificato da Universal Certification, a meno che non si tratti di una certificazione contraffatta. I 12 modelli bloccati sono: 

  • FACCIALE SCYFKZ KN95 GB2626~2006 FILTRANTE FFP2 S/VALVOLA DPI MONOUSO;
  • FACCIALE (UNECH KN95) FILTRANTE FFP2 S/VALVOLA DPI MONOUSO;
  • FACCIALE (ANHUI ZHONGNAN) FILTRANTE FFPZ GB2626-2006 EN149 S/V AL VOLA DPI MONOUSO;
  • FACCIALE (JY-JUNYUE) FILTRANTE KN95 GB/2626-2006 EN 149 FFP2 S/VALVOLA DPI MONOUSO;
  • FACCIALE (WENZHOU XILIAN) FILTRANTE FFP2 KN95 GB2626-2006 EN 149 S/V AL VOLA DPI MONOUSO;
  • FACCIALE {ZHONGKANG) FILTRANTE FFP2 KN95 GB2626″2006 EN 149 S/V AL VOLA DPI MONOUSO;
  • FACCIALE WENZHOU HUASAI FILTRANTE KN95 GB/2626-2006 EN 149 FFP2 S/VALVOLADPI MONOUSO;
  • MASCHERINE FILTRANTI WENXIN FFP2 – KN 95 PRODOTTE DALLA TONGCHENG WENXIN LABOR PROTECTION PRODUCTS CO. LTD;
  • FACCIALE – MASCHERINE FILTRANTI BI WEI KANG® CE 1282-9600 TYPE FILTER RESPIRATOR PRODOTTE DALLA YIWU BIWEIKANG LABOR PROTECTION PRODUCT CO. LTD;
  • FACCIALE (SIMFO KN95 – ZHYI- SURGIKA) FILTRANTE FFP2 DPI S/VALVOLA DPI EN 149 MONOUSO PER PROTEZIONE, DISTRIBUITE DALLA SOCIETÀ SURGIKA SRL CON SEDE IN LEV ANE BUCINE (AR);
  • FACCIALE (WENZHOU LEIKANG) FILTRANTE FFP3 S/VALVOLA EN149, PRODOTTE DALLA WENZHOU LEIKANG MEDICAI. TECNOLOGY CO.LTD;
  • FACCIALE (XINNUOZI) FILTRANTE FFP3 S/VALVOLA GB2626-2006 EN149, PRODOTTE DALLA HAINING NUOZI MEDICAL EQUIPEMEN’T CO. LTD.

Leggi anche: