Sofagate, Michel: «Rammarico per l’incidente, l’Ue non si divida». L’ira di von der Leyen: «Non accada mai più»

Dopo l’incontro chiarificatore, il presidente del Consiglio europeo sfrutterà la conferenza di oggi per espimere pubblicamente il suo «profondo rammarico» per quanto accaduto ad Ankara: «Un simile incidente non può ripetersi»

Nelle prossime ore il presidente del Consiglio europeo Charles Michel partecipa alla conferenza dei presidenti del Parlamento europeo. E in questa occasione – dopo l’incontro di ieri con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen – tenterà di rasserenare ulteriormente il cielo sopra Bruxelles, facendo mea culpa pubblicamente. Fonti europee rendono noto che Michel sfrutterà l’occasione per esprimere il suo «profondo rammarico» per quanto accaduto ad Ankara.


Il presidente dirà che «un simile incidente non può ripetersi» e approfitterà di questa sede per lanciare un appello: «Non dobbiamo permettere a nessuno di dividere l’Unione europea». Nel corso del duro faccia a faccia di ieri, a palazzo Berlaymont, von der Leyen ha messo le cose in chiaro e, per lasciarsi la settimana di gelo alle spalle, comprese tutte le polemiche sul sofagate, ha pronunciato queste parole: «Quanto accaduto ad Ankara non deve ripetersi mai più».

I due si sono effettivamente visti per cercare il chiarimento, ma è occorsa una settimana per stemperare il clima rovente che è seguito all’incidente turco. Ad ogni modo, pare che il tema non abbia monopolizzato l’intero vertice. I due leader hanno discusso anche di argomenti di attualità, proprio in vista dell Conferenza dei presidenti al Parlamento europeo. «La cooperazione fra von der Leyen e Michel continuerà nell’interesse dell’Ue e dei cittadini», sono le parole del portavoce dell’esecutivo comunitario Eric Mamer.

Leggi anche: