Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Vaccini, Italia ancora lontana dall’obiettivo giornaliero: sono 244.138 le dosi somministrate oggi

Tra le fasce d’età, sono gli over 80 e gli over 50 ad aver ricevuto il maggior numero di inoculazioni. Tra le regioni più virtuose per dosi inoculate spicca il Veneto

Il piano vaccinale del Commissario Francesco Paolo Figliuolo che avrebbe dovuto avere un’accelerata a partire da metà aprile, con 500 mila dosi somministrate al giorno, sembra invece ancora lontano da quell’obiettivo. Per il secondo giorno consecutivo il numero di inoculazioni quotidiane è addirittura sotto quota 300 mila. Sono state infatti +244.138 le somministrazioni fatte nelle ultime 24 ore. In totale, dall’inizio della campagna vaccinale, sono state somministrate 14.524.435 dosi. Parallelamente, sono invece 4.310.696 le persone ad aver completato il ciclo vaccinale. Guardando alle fasce d’età, gli over 80 hanno ricevuto a oggi 4.512.522 dosi. Seguono gli over 70 con 2.070.383 e gli over 50 con 1.934.359. Ecco invece la situazione di tutte le altre categorie:


  • Operatori sanitari e sociosanitari: 3.192.438
  • Personale non sanitario: 531.183
  • Ospiti di strutture residenziali: 607.124
  • Forze armate: 236.614
  • Personale scolastico: 1.128.961
  • Altro: 3.722.335

A livello regionale, e a fronte di 17.159.780 dosi distribuite su tutto il territorio nazionale, è il Veneto, con l’ 89,6%, ad aver il miglior rapporto tra le dosi ricevute e quelle somministrate. Tra i vaccini, continua a essere il più utilizzato – e disponibile – quello sviluppato da Pfizer/Biontech con 11.845.080 somministrate fino ad oggi. Segue Vaxzevria (AstraZeneca) con 3.994.300 dosi e Moderna con 1.320.400.


Leggi anche: