Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Israeliani si strappano le vesti per fingere un’aggressione palestinese? No! È una pratica religiosa

Dalla Turchia viene diffuso un video per sostenere che gli israeliani fingano di essere stati aggrediti dai palestinesi, ma si tratta di disinformazione

L’undici maggio 2021 l’account Twitter Rusen Press (@RusenPress) pubblica diversi tweet, in altrettante lingue, per descrivere il contenuto di un video dove verrebbero ripresi i preparativi per una presunta messinscena degli israeliani ai danni dei palestinesi. I tweet sono stati ampiamente condivisi, soprattutto a seguito del conflitto in atto tra Israele e Hamas.

Secondo il racconto, dei ragazzi si starebbero strappando le vesti per poi accusare falsamente una fantomatica aggressione. I tweet sono stati ampiamente contestati da diversi altri utenti, i quali hanno accusato Rusen Press di aver diffuso una falsa notizia sul contenuto del video.

Per chi ha fretta

  • Non si conosce né una data né la fonte primaria del video.
  • Non ci sono dialoghi nel video che confermino la narrativa diffusa dal sito turco.
  • La scena ritratta riguarda una pratica religiosa.

Analisi

Il video è stato condiviso in diverse lingue: turco, inglese, arabo e malese. A condividerlo è stato l’account Rusen Press della turca Ankara Institute of Russian Studies.

I giovani che con le vesti strappate sono in totale tre, tutti nello stesso punto delle loro magliette. Il che sembra strano che, per simulare una presunta aggressione, tutte e tre le fantomatiche vittime abbiano “subito” lo stesso danno. Il gesto, come spiegato dagli utenti critici verso la pubblicazione del video, riguarderebbe un’usanza religiosa nota come «Kriah». Ecco un video tutorial pubblicato dal canale Youtube JewishPathways:

Si tratta di un segno di lutto (qui un video), infatti risulta che il significato della parola «Kriah» sia «lacrimazione». Il gesto viene fatto anche durante le visite al Monte del Tempio e il Muro del Pianto, come spiegato nel sito Torah Musings.

In mancanza di un video originale, non si conosce l’origine temporale precisa del video condiviso da Rusen Press. Potrebbe essere stato registrato molto tempo prima dei recenti scontri tra Israele e Hamas, tuttavia il gesto risulta evidente e coincide con quello della pratica religiosa.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: