Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Distribuiscono volantini pro Palestina in un liceo di Roma, la prof in classe chiama gli studenti terroristi – Il video

L’episodio è avvenuto al liceo classico “Pilo Albertelli”. Gli studenti al sit-in di protesta davanti la scuola: «Fatto grave»

«Non ci ha permesso di esprimere la nostra opinione sul conflitto tra Israele e Palestina». A denunciarlo sono gli studenti del liceo classico statale “Pilo Albertelli” di Roma, storica scuola nel quartiere centrale di Rione Monti in cui studiò anche Enrico Fermi. Ieri 19 maggio, infatti, i ragazzi hanno assistito a uno scontro tra gli alunni di una classe e una professoressa che li ha accusati di essere terroristi per aver distribuito volantini pro-Palestina nell’edificio. «Ieri mattina alcuni miei compagni stavano facendo del volantinaggio e questa professoressa ha continuato a urlargli contro», racconta una studentessa all’Ansa che ha partecipato al presidio organizzato questa mattina fuori dal liceo per protestare contro il trattamento subito dai compagni di scuola.


«Una volta entrata in classe ha esordito dicendo “buongiorno jihadisti del secondo F”, etichettandoci come terroristi per tre quarti d’ora durante la lezione. Noi abbiamo provato a spiegargli le nostre opinioni, ma lei a prescindere diceva che non potevamo esprimerci a riguardo fino al momento in cui ha messo una nota a un compagno di classe dicendo che avrebbe chiamato i genitori». Gli stessi studenti hanno fatto sapere che è stata fissata una riunione tra genitori, corpo docenti e dirigente scolastico per accertare «un fatto grave di chiara matrice politica», come detto durante il sit-in.


Video: Ansa

Leggi anche: