Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Sparatoria nel pieno della movida a Milano, i carabinieri si difendono dal pitbull di un rapinatore: due ragazzi feriti – Il video

Paura nella notte alle colonne di San Lorenzo e insulti ai militari nei filmati pubblicati sui social network. Ecco cosa è successo

Spari nella notte alle colonne di San Lorenzo, luogo di ritrovo della movida di Milano frequentato soprattutto da under 30. Un carabiniere ha fatto fuoco nel tentativo di difendersi dal pitbull di un rapinatore, che poi è stato arrestato. Tutto è cominciato attorno all’una di notte, quando due militari di pattuglia in via Molino delle Armi sono stati fermati all’altezza di corso di Porta Ticinese da due giovani di nazionalità tedesca, che hanno denunciato di essere stati aggrediti e rapinati. Le vittime hanno detto che due rapinatori, aizzando contro di loro dei pitbull, uno dei quali aveva morso un ragazzo alla gamba, li avevano derubati delle collanine e poi erano scappati.


Il video

TikTok-Twitch / Erkole | Le immagini della sparatoria alle Colonne di San Lorenzo a Milano

Cosa è successo

I carabinieri si sono diretti alle colonne di San Lorenzo, ancora affollate nonostante il coprifuoco, scattato ormai da due ore. Dopo aver atteso i rinforzi, hanno azionato le sirene per disperdere la folla. Una volta individuati i rapinatori, hanno intimato loro di legare immediatamente i cani a una ringhiera. Uno dei due ha eseguito l’ordine. L’altro, invece, ha liberato il pitbull contro uno dei militari, che è stato morso più volte a un braccio e a entrambe le gambe. Dopo aver tentato in ogni modo di divincolarsi, il carabiniere aggredito ha esploso due colpi contro l’animale, che solo a quel punto ha mollato la presa. Un altro militare, nel tentativo di allontanare il cane, aveva provato senza successo a spruzzargli contro dello spray.

Il lancio di bottiglie di vetro contro i carabinieri

Nel corso dell’operazione alcuni soggetti tra la folla hanno lanciato bottiglie di vetro contro le auto dei carabinieri, che sono comunque riusciti a bloccare e mettere in sicurezza l’arrestato, trovato in possesso di uno spray urticante, due grammi di hashish e della collanina sottratta poco prima al giovane tedesco. Due persone, inoltre, sono rimaste lievemente ferite in modo accidentale. Un ragazzo italiano di 24 anni, che secondo i carabinieri è stato colpito di striscio alla gamba destra «verosimilmente da un proiettile di rimbalzo», è stato trasportato in codice verde al Fatebenefratelli, poi dimesso con una prognosi di cinque giorni. Una donna estone di 31 anni, trasportata in codice giallo al Policlinico, invece, ha riportato «piccole lesioni agli arti inferiori dovute a frammenti, di cui non è stata ancora accertata l’origine».

Ricoverato il militare aggredito dal cane

La vittima della rapina, un cittadino tedesco di 23 anni, morso dal pitbull alla gamba destra, è stato trasportato in codice verde al Fatebenefratelli ed è stato dimesso con una prognosi di sei giorni. Ricoverato al Policlinico anche il militare aggredito dal cane. L’animale è ferito, ma in buone condizioni. Diversi video della sparatoria, ripresi dai ragazzi presenti, sono finiti sui social network. In uno dei filmati si sentono due spari e si vede la gente che corre spaventata. In un altro si sentono alcune persone urlare insulti contro i carabinieri. Qualcuno grida: «Raga riprendete tutto!». E infine un’altra persona, travisando l’accaduto, chiede: «Hanno preso la ragazza? Hanno sparato alla ragazza?». In sovraimpressione una scritta in italiano sgrammaticato, che sembra fatta apposta per screditare gli uomini dell’Arma: «Ci hanno sparato prima ad un cane poi a due ragazze».

Video di copertina: YouTube / Giulio Rocchetta; i commenti in sovraimpressione sono nell’originale e non sono stati inseriti da Open

Leggi anche: