Euro 2020, Sterling e Kane difendono il fortino Wembley. 2-0 contro la Germania: l’Inghilterra ai quarti

La decide il ragazzo cresciuto all’ombra dello stadio londinese. La chiude Kane che si sblocca contro una selezione tedesca che cede

La spunta l’Inghilterra, la decide il ragazzo di Wembley. Sono i Tre Leoni a prevalere sulla Germania grazie alle rete di Raheem Sterling, l’esterno del City cresciuto proprio nell’omonimo quartiere dello stadio londinese. È lui l’uomo che decide un match tra i più classici della storia del calcio, anche se il primo tempo di questo ottavo di Euro 2020 non è stato all’altezza della rivalità tra le due selezioni. La partita inizia con l’adesione al gesto di inginocchiarsi contro il razzismo di entrambe le squadre. Due occasioni per parte e una palla gol gestita male nel possesso da Kane fanno della prima metà di gioco un momento piuttosto piatto e sostanzialmente equilibrato.


Euro 2020, l’Inghilterra ai quarti con i gol nella ripresa

Il secondo tempo è un’altra cosa. Dopo la solidità dimostrata dalla Germania, che impedisce il gioco in velocità degli inglesi, arriva proprio il gol del vantaggio firmato Sterling. Poi l’episodio che affossa il tentativo di un pareggio della squadra allenata da Lowe: faccia a faccia con Pickford, Muller manda largo alla destra dell’estremo. Quindi il ritorno di Kane: è lui a chiudere la partita sul definitivo 2 a 0 su intelligenza di Jack Grealish. È lui a dare la certezza del passaggio della nazionale inglese, in cui torna a segnare dopo un digiuno dal marzo scorso, quando segnò alla Polonia nel match di qualificazione ai Mondiali del 2022. Nel primo come nel secondo gol il modulo con tridente di Southgate porta alla fortuna dell’Inghilterra. Che adesso ha preso consapevolezza.


Leggi anche: