Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere: le immagini dei detenuti pestati dagli agenti – Il video

Il quotidiano «Domani» ha ottenuto in esclusiva il video delle telecamere del carcere Francesco Uccella che confermano la spedizione punitiva del 6 aprile 2020

Detenuti con le mani dietro la nuca, fatti inginocchiare, e con il volto rivolto verso il muro. Sono queste le prime immagine dei video – ottenuti in esclusiva dal quotidiano Domani – che confermano i pestaggi avvenuti nel carcere Francesco Uccella di Santa Maria Capua Vetere, nella provincia di Caserta, il 6 aprile 2020. La spedizione punitiva vede agenti penitenziari colpire detenuti mentre si trovano a terra, inermi e indifesi. Manganellate alle gambe, testate con i caschi. I detenuti vengono poi fatti camminare in un corridoio di agenti, e picchiati ripetutamente. Altre immagini mostrano detenuti presi a schiaffi, trascinati, fatti salire per le scale per poi essere di nuovo picchiati. In un frammento si vede un uomo in sedia a rotelle manganellato ripetutamente alle spalle.


Le immagini confermano dunque quanto rivelato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nell’inchiesta sulle violenze commesse dagli agenti penitenziari il 6 aprile 2020, a seguito di una protesta scoppiata in carcere in pieno lockdown per un caso di positività. Ieri, la Procura ha fatto scattare misure cautelari nei confronti di 52 agenti. Il gip ha notificato 8 arresti in carcere, 18 arresti ai domiciliari, 3 obblighi di dimora e 23 interdizioni dall’esercizio del pubblico ufficio. I reati contestati, a vario titolo, sono concorso in torture pluriaggravate ai danni di numerosi detenuti (per 41 agenti), maltrattamenti pluriaggravati, lesioni personali pluriaggravate, falso in atto pubblico (anche per induzione) aggravato, calunnia, favoreggiamento personale, frode processuale e depistaggio.

Credits video/ Domani

Continua a leggere su Open

Leggi anche: