Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, soldatesse costrette a marciare con i tacchi: bufera sulla parata sessista dell’esercito

Le immagini ufficiali delle esercitazioni per la parata militare del Giorno dell’Indipendenza hanno suscitato indignazione tra le deputate: «Così si umiliano le donne»

Soldatesse che marciano in tuta mimetica, indossando un paio di tacchi alti neri al posto dei tradizionali stivali mentre si esercitano per una parata militare: immagini ufficiali alquanto bizzarre diffuse dal ministero della Difesa di Kiev e che hanno alzato una bufera di polemiche per la scelta inopportuna e sessista. «Oggi, per la prima volta, l’addestramento si svolge con scarpe con il tacco», ha scritto sul sito del ministero la cadetta Ivanna Medvid. «È leggermente più difficile rispetto agli scarponi dell’esercito, ma ci stiamo provando».


Scelta «umiliante» e «dannosa»: la condanna della politica ucraina

Molte esponenti della politica ucraina si sono indignate: la vice presidente del Parlamento Olena Kondratyuk ha chiesto un’indagine sulla vicenda e le scuse pubbliche delle autorità per aver «umiliato» le donne che «difendono l’indipendenza dell’Ucraina con le armi in mano». La numero due dell’organo legislativo ucraino ha sottolineato come oltre 13.500 soldatesse abbiano combattuto nella guerra contro i separatisti filorussi che da oltre sette anni sconvolge il Donbass, mentre alcune deputate hanno protestato portando in Parlamento delle calzature coi tacchi, mettendole in bella mostra tra i banchi e invitando sarcasticamente il ministro della Difesa, Andriy Taran, ad andare anche lui alla parata – prevista per il 24 agosto, che segnerà il 30esimo anniversario dell’indipendenza del Paese dopo il crollo dell’Unione Sovietica – indossando un paio di scarpe coi tacchi. Iryna Gerashchenko, deputata d’opposizione, ha raccontato di aver pensato inizialmente che le foto diffuse fossero uno scherzo.


«È difficile immaginare un’idea più idiota e dannosa», ha detto da Inna Sovsun, del partito Golos, rimarcando che le soldate ucraine rischiano la vita proprio come i colleghi uomini e «non meritano di essere derise». Una dura critica è arrivata anche dal Movimento delle Veterane. «Le ragazze servono nell’esercito indossando la stessa uniforme dei ragazzi. Perché devono sopportare lunghi esercizi con i tacchi?» , ha denunciato l’organizzazione stando al Kyiv Post. Nelle forze armate ucraine prestano servizio oltre 31 mila donne, di cui oltre 4 mila sono ufficiali.

Leggi anche: