Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Euro 2020, l’Inghilterra e il rigore della discordia. Verratti: «Penalty generoso, ma non abbiamo paura dell’arbitraggio»

La massima punizione concessa agli inglesi in semifinale contro la Danimarca continua a fare discutere. Anche vecchie glorie della Premier League come Keane e Neville hanno criticato la chiamata dell’arbitro

«Ieri abbiamo visto tutti insieme la partita (Inghilterra-Danimarca, ndr) e se io fossi stato l’arbitro non avrei fischiato il rigore. Penso sia stato un penalty generoso, ma sono cose che fanno parte del calcio e possono succedere. Quanto a Sterling, è un giocatore fantastico». Marco Verratti è intervenuto durante la conferenza stampa da Coverciano, sull’episodio che ha deciso la semifinale di ieri a Wembley. Il numero 6 si dice entusiasta di come gli Azzurri hanno affrontato Euro2020, spiegando che «negli ultimi anni c’era mancata un po’ di credibilità e ora siamo tornati dove l’Italia deve stare. Anche i giornali francesi sono felici per noi». Sui colleghi inglesi, Verratti ha «un buon ricordo. Contro di loro ho esordito in Nazionale e sono stati anche i miei primi avversari nella fase finale di un Mondiale, in Brasile. Felice di esserci, davvero, perché quando mi sono fatto male ho temuto di non farcela, sarebbe stata dura rimanere fuori. Per fortuna lo staff medico mi ha aiutato».


Intanto è stato annunciato il nome dell’arbitro per la finale: sarà l’olandese Bjorn Kuipers a supervisionare la partita Italia-Inghilterra, in programma domenica sera allo stadio di Wembley. Come assistenti avrà i suoi connazionali Sander Van Roekel ed Edwin Zeinstra. Il quarto uomo sarà lo spagnolo Carlos Del Cerro Grande. Alla Var, il tedesco Bastian Dankert, con assistenti l’olandese Pol Van Boekel e i tedeschi Christian Gittelmann e Marco Fritz. Kuipers ha già diretto tre incontri in questo Europeo, Van Boekel è stato Var nella semifinale di ieri Inghilterra-Danimarca, Gittelman assistente Var nella stessa partita.


Il rigore visto dall’Inghilterra

Il rigore concesso ieri all’Inghilterra ha fatto discutere anche Oltremanica, con alcune vecchie glorie della Premier League che si sono schierati senza mezzi termini. Roy Keane l’ha definito «molto generoso». Gary Neville, da parte sua, ha ammesso: «Per la Danimarca deve essere stato tremendo perdere in questa maniera». La chiamata è stata molto chiacchierata (e criticata) anche sui social, e su Twitter in particolare, dove nella serata di ieri tanti utenti hanno storpiato il coro inglese «Football is coming home» in «Football is diving home», in riferimento al tuffo – o presunto tale – con cui Sterling si è guadagnato il rigore decisivo.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: