Roma, la manifestazione di «IoApro» contro il Green pass: insulti e spintoni ai giornalisti – Il video

A Piazza del Popolo presente anche Forza Nuova. Cori contro Mario Draghi e il virologo Burioni

Torna in piazza #IoApro, il movimento nato durante la pandemia per chiedere lo stop ai lockdown e alle limitazioni anti-Covid. Questa volta, i manifestanti, tra loro proprietari di bar e ristoranti, ma non solo, sono scesi in strada contro la certificazione verde: «Green pass? No, grazie». E’ questo lo slogan del sit-in che si sta svolgendo a Piazza del Popolo. «Per tutti gli italiani che vogliono essere liberi di scegliere» recita il manifesto della protesta. I presenti hanno intonato cori come «libertà, libertà». In piazza anche militanti di Forza Nuova e il leader romano Giuliano Castellino. Alcuni hanno intonato slogan «Giornalista terrorista», «Andate via» e cori contro il premier Mario Draghi, e il virologo Burioni. Un gruppo di giornalisti è stato invece spintonato e insultato.


«Saremo almeno 10 mila persone. Sarà una manifestazione nazionale», aveva detto Umberto Carriera, segretario nazionale di IoApro, alla vigilia della manifestazione che per ora vede riunite poche decine di persone. Carriera nei giorni scorsi aveva dichiarato: «Inserire il Green pass, oltre che una limitazione inaccettabile dell’individuo, andrebbe a creare a tutte le categorie coinvolte un danno economico incredibile». E sempre per protestare contro il Green pass è stata lanciata per mercoledì sera una fiaccolata, a piazza del Popolo, con lo slogan «Liberi di scegliere». Il Green pass entrerà in vigore per ristoranti, cinema, musei, stadi, palestre e piscine il prossimo 6 agosto. All’ingresso, toccherà ai gestori delle attività, attraverso l’app Verifica C19, sviluppata dal Ministero della Salute, controllare che i clienti siano in possesso del «lasciapassare», ovvero che la persona sia vaccinata, almeno con una dose, o che sia guarita dal Covid19, o che sia in possesso di un tampone negativo.


Leggi anche: