Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Federica Pellegrini nella storia: quinta finale olimpica. «Voglio godermela, sarà l’ultima»

Con 1’56″44 la nuotatrice veneta accede tra le migliori otto nei 200 stile libero e si conferma leggenda

Da oltre 20 anni Federica Pellegrini continua a segnare le pagine più importanti del nuoto azzurro e l’ha fatto anche ai Giochi di Tokyo 2020, la sua ultima Olimpiade, dove centra la quinta finale in carriera con i suoi 200 stile libero grazie al tempo di 1’56″44. «Senza prenderci troppo in giro, era un pò l’obiettivo di questa Olimpiade prendermi questa quinta finale», ha detto la Divina a ridosso della gara. «Con un anno di ritardo, alla rincorsa, sono veramente contenta. Domani sarà divertente, sarà l’ultima».


Federica Pellegrini in finale per l’ultima impresa

Come confermato dalla stessa atleta veneta questa sarà la sua ultima partecipazione a un’edizione dei Giochi. Un’avventura iniziata ad Atene 2004, dove il 17 agosto di quell’anno si presentò al mondo vincendo un argento proprio nella distanza dei 200 stile. «Il mio corpo mi sta chiedendo già il ritorno, con i minuti di interessi», ha affermato la nuotatrice veneta rispondendo a una sua ipotetica partecipazione alle prossime Olimpiadi di Parigi, nel 2024. «Domani voglio godermela fino alla fine. Sarà molto divertente, forse come la prima finale olimpica per me». Pellegrini ha ringraziato il suo staff e i familiari, prima di affrontare la domanda forse più difficile a ridosso di un risultato importante e ammettere la distanza che la separa dal podio. «Non sono una che si prende in giro», ha detto, «domani il reparto medaglie per me è chiuso, non mi smonto, ma non è raggiungibile per me in questo momento. Con l’età ho imparato a pormi obiettivi fattibili, difficili, ma fattibili e senza sognare l’impossibile. Chi la vince domani?», ha concluso: «Titmus. E andrà anche molto vicina al record del mondo».


Leggi anche: