Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tokyo 2020, Simone Biles salta anche la gara di domani: sempre più a rischio la partecipazione alle finali

Niente all-around per la campionessa statunitense, alle prese con problemi di salute mentale: «Valuteremo le sue condizioni giorno per giorno»

Simone Biles non disputerà le finali di ginnastica del programma all-around di Tokyo 2020, in programma domani 29 luglio. La pluricampionessa olimpica, quattro ori a Rio 2016 e un bronzo, leggenda della ginnastica mondiali, si era ritirata ieri dalla gara a squadra – vinta poi dalla Russia davanti agli Stati Uniti – a causa di problemi di salute mentale. A chiarirlo era stata la stessa Biles dopo che la federazione americana di ginnastica aveva parlato di generali «problemi medici». «Simone continuerà a essere valutata quotidianamente per determinare se parteciperà o meno alle finali della prossima settimana», si legge in un comunicato. A questo punto non è chiaro se tra sette giorni la ginnasta parteciperà alle finali individuali. Ieri, subito dopo la gara, Biles aveva chiarito in conferenza stampa di essersi ritirata anche per non compromettere le chances di vittoria della squadra americana. La ginnasta statunitense aveva commesso un errore durante un salto. «Devo fare ciò che è meglio per me e pensare alla mia salute mentale, perché voglio stare bene e perché c’è una vita oltre la ginnastica», aveva detto Biles.


La solidarietà dal mondo dello sport

In poche ore, la ginnasta ha ricevuto centinaia di messaggi di solidarietà da fan e atleti, ma non solo. La direttrice esecutiva dell’Unicef, Henrietta Fore, ha scritto: «Grazie per essere un modello, e per mostrare al mondo che bisogna dare la priorità alla propria salute mentale». L’altra ginnasta Aly Raisman, seconda dietro la Biles nell’all around di Rio 2016, ha ricordato invece che «gli atleti olimpici sono esseri umani e fanno del loro meglio. E’ davvero dura essere al top nel momento giusto e mantenere sotto controllo la vita quotidiana con una pressione del genere. Sì, è davvero difficile». Un tweet per Biles è arrivato anche dalla portavoce della Casa Bianca Jen Psaki: «Gratitudine e supporto sono ciò che Simone Biles merita. E’ ancora la più grande di tutti, e siamo tutti fortunati a poterla vedere in azione». Un’altra campionessa americana, la sciatrice Mikaela Shiffrin, ha scritto su Twitter: «Simone Biles, mantieni quel sorriso, perché la tua causa è indiscutibilmente d’oro. Sempre».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: