L’endorsement di Michele Emiliano a Pippi Mellone, sindaco di Nardò vicino a Casapound

Il sindaco di Nardò aveva appoggiato pubblicamente l’ex magistrato all’epoca della sua (seconda) corsa per la presidenza della Regione Puglia. E oggi lui gli restituisce il favore benedicendo l’annuncio della sua ricandidatura

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano torna ad applaudire Pippi Mellone. E viceversa. Il sindaco di Nardò aveva appoggiato pubblicamente l’ex magistrato all’epoca della sua (seconda) corsa per la presidenza della Regione Puglia. E oggi lui gli restituisce il favore benedicendo l’annuncio della sua ricandidatura nella cittadina pugliese: «In bocca al lupo al sindaco che ha aperto la mia mente per tutelare i lavoratori delle campagne pugliesi con l’ordinanza di divieto di lavoro nelle ore più calde. Al sindaco che ha fatto cadere i miei pregiudizi ideologici, che mi ha insegnato a unire anziché a dividere. Al sindaco e all’amico leale che mi ha sempre aiutato quando ho avuto bisogno di lui. Al sindaco che mi ha provato che politica e amicizia non possono essere disgiunte».


L’endorsement di Michele Emiliano a Pippi Mellone

E ancora: «Andiamo avanti insieme, con le braccia aperte pronte a stringere tutta l’umanità senza distinzioni di razza, di religione e di idee, dimostrando che anche il punto di partenza più difficile e sbagliato può diventare l’inizio di una storia piena di eguaglianza, di giustizia e di libertà. In bocca al lupo Pippi!!! Forza Nardò!!!». Mellone ha sempre smentito la sua appartenenza a Casapound: «La vogliono utilizzare come un’offesa, peccato che io non abbia mai avuto la tessera di quel partito. Con Casapound, così come con tutti gli altri partiti, come Rifondazione comunista, abbiamo organizzato diverse iniziative, come la raccolta alimentare fuori dai supermercati. Come farebbe la Caritas, per intenderci. Non conta di certo essere di destra o sinistra. Da giovane, invece, ho militato in “Alleanza nazionale” e “Azione Giovani”, non disconosco nulla delle mie origini politiche».


Ma negli anni molte sue prese di posizione hanno fatto discutere: dalla serata in ricordo della scomparsa del camerata Sergio Ramella con tanto di saluto romano alla richiesta di chiusura dell’Anpi di Lecce nel febbraio 2020. Mellone, che ha vinto le comunali con la lista Andare Oltre (il nome è ispirato a un celebre articolo di Pino Rauti), aveva appoggiato Emiliano anche alle Regionali del 2017. E oggi il favore restituito a Pippi finisce anche nel calderone della politica nazionale: «Mi chiedo cosa ne pensi il Partito Democratico di tutto ciò. È così che, secondo il gruppo dirigente del PD, si toglie spazio alle destre per far vincere la sinistra? Aspettiamo fiduciosi risposte nel merito», ha scritto l’esponente di Italia viva Teresa Bellanova su Facebook.

Leggi anche: