Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La Lega esclusa dalle Comunali di Napoli. Protestano i leghisti: «Penalizzati per un minuto di ritardo»

Pronto il ricorso degli avvocati leghisti per riammettere la lista, che sarebbe la terza esclusa finora tra quelle a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Catello Maresca

La Lega rischia di non poter partecipare alle prossime elezioni Comunali a Napoli il 3 e 4 ottobre, dopo che la commissione della prefettura ha deciso di escludere la lista «Prima Napoli» che raccoglie i candidati del Carroccio. La lista dei candidati leghisti sarebbe stata esclusa per un un ritardo nella consegna dei documenti in Prefettura. Come riferiscono fonti leghiste di Napoli, gli avvocati stanno già presentando un ricorso. In una nota i vertici napoletani del Carroccio spiegano che la lista viene così penalizzata: «per aver consegnato con un minuto di ritardo gli elenchi di candidati. Siamo certi che la magistratura avrà gli strumenti – ha detto il coordinatore regionale Valentino Grant e quello comunale Severino Nappi – e saprà valutare quanto accaduto e, dunque, potrà accertare che i nostri delegati erano già all’interno della struttura prima dello scadere del termine». La decisione sulla lista leghista arriva dopo quella che aveva già colpito altre due liste a sostegno del candidato di centrodestra Catello Maresca, le due civiche «Catello Maresca» e «Catello Maresca sindaco». Anche in quei casi i rappresentanti delle liste hanno presentato ricorso.


Leggi anche: