Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Per la Calabria zona gialla rinviata, la Cabina di regia conferma la bianca. A rischio passaggio fra 7 giorni

Gli indicatori sull’occupazione dei posti letto della regione sono sopra la quota fissata dal governo per il cambio di colore. Senza un miglioramento nei prossimi sette giorni, aumenta il rischio del passaggio a zona gialla

Non cambierà colore la Calabria, rimasta in bilico fino a oggi in attesa della decisione della cabina di regia del ministero della Salute sull’andamento della pandemia di Coronavirus. Decisione che questa mattina 18 settembre ha confermato la Calabria in zona bianca, nonostante i dati in peggioramento sui principali indicatori che avevano ipotizzato un passaggio della regione nella zona gialla. La Calabria infatti tra il 10 e il 16 settembre aveva registrato 84,6 casi ogni 100 mila abitanti, sopra quindi la soglia dei 50 che determina il passaggio di zona ma con il dato in calo rispetto alle settimane precedenti. Fuori soglia anche gli indicatori sull’occupazione ospedaliera, con l’occupazione dei posti letto in area medica salita a 17,4%, oltre quindi la soglia del 15% fissata dal governo. Lieve sforamento anche per la quota delle terapie intensive, con i posti letto dei malati gravi calabresi occupati per il 10,7%. Dati che se si confermeranno con questa gravità, rischiano di spingere la regione in zona gialla, dove già si trova la Sicilia.


Leggi anche: