Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«In Aula solo col Green pass». Scoppia il caso alla Regione Lazio: messo alla porta il consigliere No Vax Barillari

L’ex M5s e convinto No vax non ha potuto partecipare dal vivo al Consiglio regionale in corso perché sprovvisto del certificato verde

Con l’introduzione dell’obbligo di Green pass anche per il Consiglio regionale del Lazio, l’arrivo di un caso su Davide Barillari era solo una questione di tempo. Al consigliere regionale, ex M5s e convinto No vax, è stato impedito di entrare in aula dove era in corso una seduta del Consiglio. Sul punto il presidente del Consiglio regionale è stato intransigente: «In aula si entra col Green pass», senza eccezioni. Già a inizio pandemia di Coronavirus, il consiglio regionale laziale aveva approvato una serie di modifiche al regolamento per fissare le regole di ingresso all’Aula. L’ultimo aggiornamento ha riguardato proprio il certificato verde, il cui obbligo è arrivato per i consiglieri regionali ben prima del Parlamento e negli uffici pubblici, che lo useranno per gli ingressi dal prossimo 15 ottobre. Finora comunque per partecipare dal vivo ai lavori del Consiglio regionale era necessario ottenere un tampone negativo.


Leggi anche: