Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Usa, No vax uccide il fratello e la cognata farmacisti perché “colpevoli” di vaccinare contro Covid-19

Secondo il verbale d’arresto ha detto a un’altra persona che suo fratello stava uccidendo le persone con il vaccino

Nel Maryland un convinto No vax ha ucciso il fratello e la cognata farmacisti colpevoli di curare il Covid. Jeffrey Allen Burnham, 46 anni, ha ucciso a colpi di arma da fuoco suo fratello Brian Robinette di 58 anni e la cognata Kelly Sue Robinette (57), nella loro casa di Ellicott City. Secondo il verbale d’arresto Burnham ha detto a un’altra persona, rimasta anonima, che suo fratello stava uccidendo le persone con il vaccino. Brian, infatti, aiutava i medici nelle operazioni di somministrazione del farmaco. Prima del duplice omicidio, Jeffrey avrebbe chiamato la madre per avvisarla di quello che stava per fare. Jeffrey, prima del delitto, raccontava alla madre di credere che il governo stesse avvelenando le persone con i vaccini e ripeteva ossessivamente: «Brian sa qualcosa». Prima di uccidere i suoi parenti, l’uomo avrebbe accoltellato a morte l’amica d’infanzia di sua madre Rebecca Reynolds, 83 anni, nella contea di Allegany. Ha poi rubato l’auto di Reynolds e l’ha guidata per due ore per raggiungere la casa del fratello.


Il furto dell’auto e l’arresto

Secondo quanto riferito da The Independent, la madre di Burnham, Evelyn, giorni prima aveva chiamato la polizia, raccontando di essere preoccupata «per l’instabilità mentale del figlio». Ha quindi informato gli agenti che suo figlio viveva con lei e teneva un sistema di sicurezza nella sua camera da letto. Ma la telefonata decisiva la madre l’ha fatta il 30 settembre, quando ha chiamato di nuovo la polizia preoccupata per il discorso di suo figlio sulla «macchina di Becky», riferendosi alla signora Reynolds. La polizia ha quindi inviato un avviso per individuare l’uomo “armato e pericoloso” e ha offerto una ricompensa di 10mila dollari a coloro che avessero dato informazioni utili. Burnham, latitante, è stato ritrovato il 1° ottobre sul ciglio di una strada con una Corvette rossa che aveva rubato dalla casa del fratello. È stato arrestato dalla polizia di stato del West Virginia il giorno dopo aver presumibilmente ucciso suo fratello e sua cognata. Ed è stato accusato di omicidio di primo grado e di omicidio di secondo grado, oltre all’uso di una pistola per commettere un crimine.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: