Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Haiti, un gruppo di missionari americani ostaggio di una banda criminale. Rapiti anche bambini

Il rapimento è avvenuto alla periferia della capitale haitiana, mentre i missionari rientravano da una visita a un orfanotrofio

Sono almeno 15 i missionari americani rapiti ieri, 16 ottobre, ad Haiti da una banda criminale. Stavano tornando da una visita a un orfanotrofio – che avevano contribuito a costruire – quando il loro autobus è stato fermato dai malviventi che li hanno costretti a scendere. Secondo fonti di sicurezza locale, il rapimento è avvenuto alla periferia a Est di Port-au-Prince e avrebbe coinvolto anche diversi bambini. Da mesi la banda armata, la 400 Mawozo, è attiva tra la capitale di Haiti e il confine con la Repubblica Dominicana, dove organizza furti e rapimenti di cittadini statunitensi ma anche haitiani. Al momento non è chiaro se sia stato chiesto un riscatto. I missionari appartengono alla Christian Aid Minister, un’organizzazione religiosa dell’Ohio. Da gennaio 2021 ad Haiti sono stati registrati oltre 600 rapimenti contro i 231 dello scorso anno, stando ai numeri diffusi dalle organizzazioni umanitarie. Il Paese, tra l’altro, sta vivendo un momento buio a causa dell’incertezza politica (a seguito dell’uccisione del presidente Jovenel Moïse a luglio) e del forte terremoto ad agosto.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: