Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ciclismo, dopo Tokyo azzurri ancora sul podio ai Mondiali di Roubaix: nell’inseguimento Milan strappa l’argento, bronzo per Ganna

Gli azzurri replicano in Francia i successi ottenuti quest’estate a Tokyo 2020 e l’oro del giorno prima a Roubaix nell’inseguimento a squadre maschile

Jonathan Milan e Filippo Ganna, insieme nel quartetto olimpico dell’inseguimento a squadre, qualche mese fa fecero sognare i fan italiani del ciclismo, vincendo l’oro contro la Danimarca e facendo registrare il record del mondo a Tokyo 2020. Oggi, 22 ottobre, in pista nello stesso giorno ma nella prova dell’inseguimento individuale, tornano a entusiasmare il pubblico azzurro. A Roubaix, dove si stanno disputando i mondiali di ciclismo su pista, i due atleti ottenuto la seconda e la terza piazza del podio. Nella finale per l’oro, Milan ha perso contro il fuoriclasse statunitense Ashton Lambie. Nella finalina, invece, Ganna ha tenuto testa allo svizzero Claudio Imhof, vincendo il bronzo. Per entrambi i ciclisti italiani, è la seconda medaglia vinta in questa rassegna mondiale. La prima, l’hanno vinta insieme, nel quartetto individuale che ha replicato l’oro olimpico nipponico a Roubaix: Milan e Ganna, insieme a Simone Consonni e Liam Bertazzo, sono arrivati primi in finale, battendo la Francia con un tempo di 3’47″192 contro 3’49″168.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: