Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nicola Bartolini nella storia: dopo 108 anni un italiano vince l’oro mondiale nel corpo libero – Il video

Battuti il giapponese Kazuki Minami e il finlandese Emil Soravuo

Nicola Bartolini è campione del mondo nella specialità del corpo libero maschile. Il ginnasta, originario di Quartu Sant’Elena, ha vinto i Mondiali di Kitakyushu, in Giappone, ottenendo un punteggio di 14.800 punti, che gli ha permesso di battere il padrone giapponese Kazuki Minami (14.766 punti) e il finlandese Emil Soravuo (14.700 punti). Bartolini, già vincitore della medaglia di bronzo agli Europei di Basilea e dell’oro ai campionati assoluti a Napoli, grazie al suo esercizio fa dunque conquistare all’Italia una nuova medaglia d’oro nella rassegna mondiale di ginnastica. Bartolini, emozionato dalla vittoria, ha dichiarato: «È un momento indescrivibile. È stato un periodo duro tra preparazione e mille cose. Ho tirato fuori gli artigli e ho fatto gli esercizi giusti al momento giusto. Poi c’è stata un pizzico di fortuna, che non basta mai, ma quando si lavora duro il risultato si vede». L’ultima vittoria di un oro di un atleta italiano ai Mondiali di ginnastica risale a 24 anni fa. All’epoca il protagonista fu Jury Chechi che ai mondiali di Losanna del 1997 conquistò il quinto oro mondiale nella specialità degli anelli. Per ritrovare un oro azzurro nella specialità del corpo libero, invece, bisogna andare indietro nel tempo di oltre un secolo. Il primo atleta ad aver vinto un oro nella specialità del corpo libero ai mondiali fu infatti Giorgio Zampori, nel 1913. Bartolini, con la sua vittoria nel Sol Levante, è dunque il secondo atleta italiano nella storia ad aver trionfato nella specialità, con un esercizio con minime sbavature, ma complessivamente pulito nelle linee, preciso negli arrivi e con avvitamenti d’oro.


Foto in copertina: Twitter / Coni


Continua a leggere su Open

Leggi anche: