Conte a Londra, stavolta il Tottenham è a un passo. Verso la firma con Paratici: come lo ha convinto

L’ex allenatore dell’Inter era già stato vicinissimo a prendere la guida della panchina degli Spurs la scorsa estate. Salvo poi ripensarci all’ultimo minuto

Antonio Conte è già atterrato a Londra, ormai a un passo dalla firma per la panchina con il Tottenham. L’ex tecnico dell’Inter potrebbe anzi esordire già il prossimo giovedì, quando gli Spurs sperano di averlo già disponibile in Conference League contro gli olandesi del Vitesse. Conte arriva a poche ore dall’esonero di Nuno Espirito Santo, licenziato dopo lo 0-3 contro il Manchester United, l’ultimo scivolone di una stagione mai decollata che vede gli Spurs all’ottavo posto in Premier, con cinque sconfitte in campionato e due in Conference League. Al Tottenham Conte ritrova l’ex juventino Fabio Paratici, che già dalla scorsa estate era stato vicino dal riportare l’allenatore salentino in Premier, salvo un suo ripensamento all’ultimo. Una rottura dovuta in particolare alle ambizioni tra le parti, con l’allenatore fermamente intenzionato a riportare gli Spurs in Champions con un progetto a lungo termine e un serio investimento di mercato. E i rumors sembrano confermare quanto Paratici sia riuscito a convincerlo: si parla di un accordo a lungo termine tra gli Spurs e Conte, con un contratto di tre anni e un ingaggio di altissima fascia da 15 milioni di euro. Non ultima la rassicurazione del club di tornare sul mercato a gennaio, sperando in almeno 3-4 innesti.


Leggi anche: