Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Subito le terze dosi, prima che sia troppo tardi. Figliuolo avverte: «Per ora più i contagi ma non ancora i ricoveri»

Il commissario all’emergenza chiede alle Regioni di velocizzare le somministrazioni per frenare la «pandemia dei non vaccinati»

Il commissario Figliuolo ha inviato una circolare alle Regioni per chiedere ai suoi di «rinforzare l’opera di informazione e sensibilizzazione» sui vaccini. «Per ora» all’aumento dei casi non corrisponde un incremento proporzionale dei ricoveri, ma il commissario all’emergenza Coronavirus ha ricordato che per mantenere il trend bisogna velocizzare le terze dosi. «Quanto sta avvenendo in alcuni paesi europei con la cosiddetta pandemia dei non vaccinati», si legge nella circolare, dimostra «la necessità di incrementare il ritmo di somministrazione» dell’ulteriore somministrazione. Secondo le ultime indicazioni, la dose extra è destinata al momento solo a over 60, personale sanitario, soggetti con elevata fragilità e a coloro che sono stati vaccinati con prodotto monodose (Johnson&Johnson).


I dati dei ricoveri

I dati dell’ultima settimana stanno mostrando un aumento dell’indice Rt (ancora sotto la soglia epidemica): si è passati dallo 0,86 della scorsa settimana allo 0,96. I numeri dei ricoveri, aggiornati al 3 novembre, parlano invece di 3.029 persone ricoverate nei reparti ordinari e 381 in terapia intensiva, a fronte rispettivamente di 3.198 e 440 ricoverati al 30 settembre scorso


Immagine di copertina: ANSA/ANTONIO MORLUPI

Continua a leggere su Open

Leggi anche: