Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Allarme maltempo a Ragusa, esondano i torrenti: strade invase dal fango – Il video

Secondo le previsioni il meteo resterà instabile fino al termine della settimana, con forti piogge e venti che progressivamente colpiranno l’intera isola

A dieci giorni dal passaggio dell’uragano Medicane, la Sicilia torna nella morsa del maltempo. Dopo le violenti piogge che hanno colpito nella notte l’Agrigentino, l’ondata di maltempo si è abbattuta nella tarda mattinata di oggi, 11 novembre, a Ragusa e provincia causando disagi, smottamenti e blocchi alla viabilità. Decine gli interventi dei Vigili del fuoco e della Protezione civile per liberare dall’acqua le abitazioni private e le strade, invase non solo dall’acqua piovana, ma anche dall’acqua esondata dai torrenti San Giovanni, Petraro e Bidemmi. Nelle prossime ore la situazione non è destinata a migliorare, malgrado sia prevista una diminuzione dell’intensità dei rovesci e del vento. Secondo le previsioni, il maltempo sembra essere destinato a durare per l’intera settimana, con forti piogge e venti che progressivamente colpiranno l’intera isola e parte della Calabria settentrionale. Nel frattempo la Protezione Civile ha diramato l’allerta gialla per la Sicilia centro-meridionale e per la Calabria meridionale. Per la giornata di domani, invece, è in fase di valutazione l’allerta arancione sia per le zone della Sicilia orientale sia per quelle della Calabria meridionale.


Foto e video in copertina: Protezione Civile Regione Siciliana


Leggi anche: