Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La lettera di minacce a Beppe Grillo e alla sua famiglia: aumentata la protezione

«Condoglianze, avrai lutti in famiglia nel periodo delle Feste», si legge in una missiva inviata al comico nei giorni scorsi

«Condoglianze, avrai lutti in famiglia nel periodo delle Feste»: una lettera fatta di minacce, anche alla famiglia, scritta al pc, è stata inviata al fondatore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo nei giorni scorsi. Per questo le autorità con carabinieri e polizia hanno deciso di rafforzare con forza la protezione e la sorveglianza domestica. Prima al comico era stato recapitato un pacco con dentro una t-shirt con la scritta www.cirogrillo.org. Sono stati aumentati i passaggi e gli stazionamenti nel genovese, a Sant’Ilario, dove Grillo vive. Alcuni quotidiani lo scrivono stamane: un rafforzamento della vigilanza quindi e non ancora una vera e propria scorta. Il tutto concordato con le prefettura e informando la procura che ha aperto un fascicolo. Le forze dell’ordine stanno anche monitorando gli spostamenti del comico e della sua famiglia. A condurre l’indagine sono gli agenti della Digos, che vogliono capire il collegamento con il processo per violenza sessuale che vede coinvolto il figlio di Grillo, Ciro. Oggi tra l’altro è prevista l’udienza preliminare al tribunale di Tempio Pausania, nel sassarese.


In copertina ANSA/GIUSEPPE LAMI | Beppe Grillo a Roma, 25 giugno 2021


Leggi anche: