Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Venezia, No vax si arrende e decide di vaccinarsi: «Non potevo più pagare 180 euro al mese per i tamponi»

La donna, una collaboratrice scolastica al Conservatorio Benedetto Marcello: «Non ho cambiato idea, sono stata costretta»

«Ho più paura del vaccino che del Covid». Queste le parole di Marina Amico, 57enne collaboratrice scolastica al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, che – nonostante le sue posizioni No vax – ha scelto di farsi vaccinare dopo avere rifiutato più volte nei mesi scorsi la somministrazione del farmaco anti-Covid. La donna, in un’intervista rilasciata al Corriere del Veneto, ha dichiarato di aver speso 180 euro al mese per i tamponi dall’inizio della scuola ad oggi e, dopo essere giunta alla conclusione di non poter più sostenere tale spesa, ha scelto di vaccinarsi. «Non ho cambiato idea, non riuscivo più a sostenere i costi dei tamponi. Sono stata costretta a vaccinarmi – ha detto la donna -. Le scuole, per noi lavoratori, hanno aperto a settembre e per quasi due mesi mi sono recata ogni due giorni a fare i test»


Immagine di copertina da Ansa


Continua a leggere su Open

Leggi anche: