Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Come funziona l’app di controllo del Super Green pass: dalle impostazioni al periodo di validità

Ora l’applicazione consente di scegliere il tipo di controllo che si desidera fare. Ma va aggiornata

A partire dal prossimo 6 dicembre 2021 entrerà in vigore il Super Green Pass, la certificazione che viene rilasciata solo a chi è guarito dal Covid o è stato vaccinato. A questo proposito, secondo le novità illustrate in anteprima da Il Sole 24 Ore, l’app VerificaC19 è stata aggiornata, motivo per cui chi ha già l’app sul suo smartphone dovrà effettuare l’aggiornamento e successivamente scegliere il tipo di controllo che desidera fare. Le opzioni sono due: un controllo base con il tampone negativo oppure la verifica di eventuale vaccinazione o guarigione dal Covid. Una volta effettuata tale scelta, basterà scansione il Qr code e attendere l’esito. Se dopo la scansione appare la dicitura “Certificazione valida in Italia e in Europa” allora il Green Pass è in regola, in caso contrario apparirà la scritta “Certificazione non valida“. Dal punto di vista del cittadino non cambia nulla, poiché chi possiede un Green Pass dovuto alla guarigione dal Covid o alla vaccinazione avrà il certificato valido fino a nove mesi a partire dalla seconda dose. Sarà richiesto un nuovo Qr code solo nel momento in cui verrà somministrata la terza dose e anche in quel caso il Green Pass sarà valido per altri nove mesi. Nel caso in cui un cittadino vaccinato dovesse contrarre il Covid, il certificato verrà temporaneamente sospeso per essere poi riattivato al momento della guarigione, mentre se si dovesse trattare di un cittadino guarito e non vaccinato la validità del green pass è ridotta a sei mesi.


Imagine di copertina: Ansa


Continua a leggere su Open

Leggi anche: