Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Vertice Usa-Russia, due ore di faccia a faccia sulla crisi ucraina. La Casa Bianca: «Biden ha minacciato nuove sanzioni» – Il video

Al termine dell’incontro, gli Usa hanno fatto sapere di essere pronti a «rispondere con forti misure economiche e di altro genere in caso di escalation militare»

«Felice di vederti di nuovo». Era cominciato così il summit virtuale tra il presidente americano Joe Biden e il presidente russo Vladimir Putin, per poi concludersi dopo due ore e cinque minuti con una minaccia di sanzioni da parte degli Usa contro la Russia. Secondo quanto reso noto dalla Casa Bianca, il presidente statunitense avrebbe manifestato le «profonde preoccupazioni» per l’escalation delle forze russe intorno all’Ucraina, Paese che gli Usa hanno interesse a difendere come Stato sovrano. Biden avrebbe anche «messo in chiaro» che gli Stati Uniti e i loro alleati europei «risponderanno con forti misure economiche e di altro genere in caso di escalation militare». Biden ha parlato con Putin dalla Situation room, una sala ultra sicura nei sotterranei della West Wing, dove l’amministrazione Usa pilota tutti gli interventi più delicati, compresi quelli militari, come il blitz contro Osama Bin Laden. La sala era off limits per la stampa. Da quanto emerso finora, gli Usa non credono che Putin abbia già deciso se invadere o meno l’Ucraina. Biden, comunque, ha già riferito l’esito del vertice ai leader di Francia, Germania, Italia e Gran Bretagna. Oltre alla crisi in Ucraina, Putin e Biden si sarebbero confrontati anche su temi caldi quali la cybersicurezza, di lavoro comune su questioni regionali (come l’Iran) e la costruzione di gasdotti che collegano la Russia all’Unione europea. Il presidente Usa è stato un forte oppositore del Nord Stream 2, il gasdotto che collega la Russia alla Germania.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: