Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zaki fuori dal carcere, la gioia di Sergio Mattarella: «Siamo lietissimi che sia tornato in libertà»

Il capo dello Stato si è detto felice per la liberazione dello studente dell’Università di Bologna, detenuto per 668 giorni in Egitto

In occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico all’università Kore di Enna, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso tutta la sua soddisfazione per la liberazione di Patrick Zaki, arrivata dopo ben 668 giorni di prigionia: «Siamo lietissimi che sia tornato in libertà». A ricordare lo studente dell’Università di Bologna è stato anche il rappresentante degli studenti, egiziano come lui, che prima di ringraziare il capo dello Stato per il suo operato ha anche raccontato la sua storia personale, dicendo di essere arrivato in Italia con un barcone. Entrambi i discorsi sono stati accolti con un caloroso applauso. Successivamente Mattarella è tornato a concentrarsi sul tema pandemia, ribadendo come la competenza della comunità scientifica abbia giocato un grande ruolo nel contrasto al Covid-19: «Senza l’opera della comunità scientifica il mondo sarebbe in ginocchio. La pandemia stata fronteggiata perché la scienza ha lavorato in modo integrato, dialogando senza confini».


Immagine di copertina: FRANCESCO AMMENDOLA


Leggi anche: