Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Varese, un uomo uccide il figlio di 7 anni e tenta di accoltellare l’ex moglie. Il bimbo trovato morto in un armadio

Il 40enne si era dato alla fuga, ma è stato bloccato e arrestato dai carabinieri

Un uomo di 40 anni è stato arrestato nella mattinata di oggi, 2 gennaio, con le accuse di omicidio e tentato omicidio. Stando a quanto si apprende, l’uomo ha prima ucciso il figlio di 7 anni, a Morazzone (Varese), poi è salito in auto e ha guidato fino a casa dei genitori della ex moglie, Gazzada Schianno, dove ha tentato di aggredire anche lei a coltellate, ferendola. L’aggressione si è interrotta con la fuga dell’uomo, un pregiudicato agli arresti domiciliari: i carabinieri l’hanno bloccato e arrestato nel vicino Comune di Viggiù. Durante la perquisizione nell’abitazione dell’uomo a Morazzone, la tragica scoperta: gli uomini delle forze dell’ordine hanno trovato il corpo del figlio nascosto in un armadio. Il bambino è stato assassinato la sera del primo gennaio. A dare per primo la notizia, il quotidiano locale La Prealpina. La donna non è in pericolo di vita. Tra i due era in corso una separazione e il figlio era stato affidato alla madre. L’uomo, però, era riuscito ad aver il permesso di trascorrere Capodanno con il bambino. Poi, dopo averlo ucciso con un taglio alla gola, si è diretto verso la casa dei suoceri, dove ha assalito la donna con la stessa arma. L’aggressore si trovava agli arresti domiciliari dopo che lo scorso 26 novembre aveva accoltellato alla schiena un collega di lavoro ad Azzate, sempre nel Varesotto.


Leggi anche: