Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Domani il rientro a scuola, ma un Comune su otto rimanda il ritorno in classe

A causa dell’emergenza Covid, il 13% dei sindaci italiani ha scelto di far slittare le lezioni in presenza

Non solo Campania. Un Comune su otto in Italia farà slittare il ritorno in presenza a scuola previsto di regola per domani, 10 gennaio. Come sottolinea Repubblica, sono 1.042 i Comuni coinvolti nei rinvii: circa il 13% del totale (7.904). Il presidente della Campania Vincenzo De Luca, come ormai noto, ha annunciato la ripartenza in Dad (didattica a distanza) per le scuole di ogni ordine e grado, che durerà fino al 29 gennaio. In tutto, l’ordinanza riguarderà un totale di 550 Comuni. In Calabria, su consiglio del presidente Roberto Occhiuto, 45 sindaci hanno deciso di aspettare ancora un po’ di giorni prima di riaprire (per un massimo di due settimane). In Sicilia, il presidente Nello Musumeci ha allungato le vacanze natalizie di tre giorni: tutti i Comuni dell’Isola (390) ripartiranno il 13 gennaio. A questi provvedimenti, si aggiungono diverse chiusure sparse nelle varie Regioni d’Italia collegate ai focolai di Covid-19:


  • Lazio: le scuole restano chiuse in 20 Comuni
  • Piemonte: 10 Comuni
  • Abruzzo: 9 Comuni
  • Molise: 7 Comuni
  • Puglia: 4 Comuni
  • Basilicata: 2 Comuni
  • Lombardia: 2 Comuni nella città metropolitana di Milano
  • Veneto: 1 Comune

Immagine di copertina: ANSA/Andrea Fasani


Continua a leggere su Open

Leggi anche: